Main content

Alert message

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Per maggiori informazioni visita la pagina sull'utilizzo dei cookies in questo sito. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie. We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. Read our Privacy for more information or close this message and accept terms of use.

Monday, 07 November 2016 16:54

Con Google Art & Culture una "Street View" dei gioielli di Mantova e Palazzo Te Featured

Written by
Rate this item
(0 votes)

Sala dei GigantiE' possibile fare il tour nella realtà virtuale con Cardboard, con visite a 360 gradi grazie a Street View e, per la prima volta in Italia, oltre 40 opere sono state riprese in altissima risoluzione da Google Art Camera.

La novità, disponibile su g.co/mantova2016, è stata presentata giovedì 3 novembre in un incontro al quale ha partecipato il premier Matteo Renzi, il sindaco di Mantova Mattia Palazzi e Giorgia Abeltino, direttore Public Policy, Google Cultural Institute. Si è così concretizzata la collaborazione tra la città di Mantova e il Google Cultural Institute per rendere disponibili sulla piattaforma Google Arts and Culture alcuni dei luoghi d'arte e dei capolavori più iconici della Capitale Italiana della Cultura 2016.

Utilizzando la tecnologia di Google Street View gli utenti possono già da oggi effettuare una visita a 360 gradi del Museo e Parco di Palazzo Te, e ammirare il complesso decorativo del Palazzo, con capolavori come la Camera dei Giganti, la Camera di Amore e Psiche e la Camera del Sole e della Luna.
Non solo, grazie a un tour in realtà virtuale, è possibile muoversi all'interno della Camera dei Giganti, la più famosa e spettacolare sala di Palazzo Te, ispirata dalle Metamorfosi di Ovidio. Per accedere al tour è sufficiente indossare un Google Cardboard, un semplice visore per realtà virtuale, e scaricare l'app Arts & Culture del Cultural Institute sul proprio smartphone (iOS e Android).
Esperti e appassionati potranno osservare, sin nel minimo dettaglio, le superfici pittoriche realizzate da Giulio Romano nella Camera dei Giganti: per la prima volta una sala è stata interamente ripresa ad altissima risoluzione e resa disponibile in questo formato su Google Arts & Culture. Inoltre, utilizzando la tecnologia di Google Art Camera, gli utenti di ogni parte del mondo hanno la possibilità di ammirare i dettagli di oltre 40 opere d'arte, tra cui il Ritratto di Giulio Romano di Tiziano, capolavoro che pervenne ai Gonzaga nel XVI secolo.
Sarà infine possibile approfondire - attraverso oltre 130 immagini relative alla collezione di arte classica e moderna del Museo di Palazzo Te e 6 diverse mostre digitali - la storia delle opere degli artisti Zandomeneghi e Spadini, della pittura mantovana tra Ottocento e Novecento, delle Sale più rappresentative del Complesso decorativo di Palazzo Te e scoprire i motivi principali di fascino di Palazzo Te: le variazioni stilistiche, il gioco delle ombre, la combinazione degli elementi architettonici.

Read 23504 times Last modified on Friday, 03 March 2017 18:33